Museo dei Brettii – Sala I – Vetrina 1

Cratere a campana a figure rosse utilizzato per effettuare la mescita per il banchetto di vino (rituale del simposio). Alto piede, labbro svasato, anse a bastoncello rialzate. Sul lato A è rappresentato un Satiro nudo seduto su di una roccia rivolto verso sinistra, con fiaccola nella mano sinistra e piatto per le offerte nella destra; sul lato B personaggio femminile, forse una menade, con sakkos in corsa a sinistra, con cofanetto sotto il braccio destro. Sotto le anse palmette e girali; sotto l’orlo corona di foglie, campo inferiore delimitato da onde. Il vaso, di fabbrica campana, databile alal fine del IV sec. a.C. rappresenta un momento significativo del rituale dionisiaco con il corteggiamento del satiro verso la menade.

 

fig. 72 Cratere a figure rosse da Pantana di Belvedere M.mo                               fig. 28b