Sezione Archeologica (Il Medioevo) – Sala VIII – Vetrina 13

Semicolonne e capitello con protome umana stilizzata (XV – XVI sec.  ?)

 

Il blocco in pietra arenaria, proveniente dal centro storico di Cetraro, costituiva la parte terminale superiore di un elemento architettonico verticale con funzione portante (pilastro a fascio ?) come si può ravvisare dalle due semicolonnine scolpite su un lato del blocco e dal capitello con protome umana  incisa sul lato opposto. L’osservazione dell’ornato indica la pertinenza del pezzo ad un elemento inserito in una struttura esterna, probabilmente un portico o un chiostro. La stilizzata lavorazione del materiale spingono a ricondurre l’esecuzione dell’opera ad artieri locali e ad ipotizzarne una cronologia compresa tra il XV e XVI secolo.  Al fine di inibire l’azione di assorbimento di umidità da parte del materiale, prima dell’esposizione sono stati eseguiti sul blocco diversi interventi di consolidamento ad immersione mediante resina paraloid B72 al 3% in acetone.

 

 

                           fig. 104 Blocco monolitico. Lato con semicolonna dal Centro Storico                                  fig. 69 Blocco monolitico. Lato con volto umano inciso dal Centro Storico