Museo del Mare – Sala VII – Espositore Centrale

1 Anfora Dressel 1 (?) (II-I sec. a.C.)
2 Anfora Dressel 1 (?) (II-I sec. a.C.)
3 Anfora Dressel 2/4 (fine I sec. a.C.-I sec. d.C.)
4 Anfora Dressel 2/4 (fine I sec. a.C.-I sec. d.C.)

 

 

Dressel 1

Questo contenitore, il più noto e studiato dell’età repubblicana, compare nell’ultimo terzo del II sec. a.C. e dura sino alla fine del I sec. a.C.; si tratta di un’anfora dal corpo ovoide affusolato e dalla spalla carenata, abbiamo un lungo collo cilindrico, orlo a fascia quasi verticale, dove la sezione triangolare dei tipi MGS VI, già progressivamente ripiegata verso il basso, riduce la propria portata, fino a privarsi, quasi, della tesa. Esso si data nel corso dell’ultimo terzo del II e nel primo del I sec. a.C. Anche per questa anfora, diffusa in tutto il Mediterraneo occidentale, dobbiamo ipotizzare il trasporto del vino.

Dressel 1A

 

 

Dressel 2/4

La Dressel 2/4 rappresenta il tipico contenitore anforico di produzione italica tardo-repubblicano, in diretto rapporto e contatto con le anfore di Kos. Essa presenta corpo affusolato, spalla carenata, collo cilindrico, piccolo orlo ad anello più o meno accentuato, le caratteristiche anse bifide o a doppio bastoncello, con gomito a volte arrotondato. Si tratta di un’anfora estremamente diffusa nel Mediterraneo tra metà del I sec. a.C. e fine I sec. d.C.; trasporta vino.