Sezione Storica – Fondo Cartografico Losardo – Sala X (Tav. XLIII)

Il Regno di Napoli diviso nelle province (1782)

La Carta in oggetto, Il Regno di Napoli diviso nelle province, di nuova proiezione (1782), si deve all’editore Antonio Zatta (1757-1797), che operò a Venezia come calcografo, tipografo oltre che editore di carte. Poco sappiamo della sua vita; produsse, in ogni caso, anche una grande quantità di bozzetti di elementi architettonici.

L’incisione di 550×420 mm è firmata da G. Pitteri (in basso a destra) per il disegno e da G. Zuliani per l’incisione, coloritura coeva ed in buone condizioni, presenta graduazione marginale, reticolo e scala di 60 miglia.

Il riferimento evidente è alla carta del Rizzi Zannoni; intorno al colorato e curato cartiglio abbiamo la rappresentazione di S. Giorgio che uccide il drago. La decorazione è molto fedele e abbastanza precisa; sulla costa tirrenica si nota la definizione dell’isola di Dino come isola della Mantinera.

 

43-tav. XLIII-Il Regno di Napoli diviso nelle province (1782)